Gestione del tempo: la tecnica del pomodoro

Stai cercando un modo per essere più produttivo sul lavoro? Hai la sensazione di perdere ogni giorno tempo prezioso e vorresti trarre il massimo da ogni minuto? Prova la tecnica del pomodoro: un metodo testato ed efficace per gestire il tempo e aumentare la produttività.

 

C’è un problema che molti devono affrontare ogni giorno. Una tendenza che accomuna tutti in modo trasversale, dal giovane startupper alle prime armi al manager navigato fino all’imprenditore affermato. Si chiama procrastinazione: la tendenza a rimandare e temporeggiare, perdendo tempo ed evitando di fare ciò che si dovrebbe.

Ti è mai capitato di tornare a casa dopo una giornata di lavoro con la spiacevole sensazione di aver perso tempo? Hai mai l’impressione di poter fare molto di più nell’arco delle 24 ore ma non riesci a organizzare il tempo in modo funzionale? Se non hai mai provato la tecnica del pomodoro può essere il momento giusto.

 

Tecnica del pomodoro: cos’è e come funziona

Si tratta di una tecnica di time management ideata alla fine degli anni ’80 da Francesco Cirillo, imprenditore e sviluppatore software. L’obiettivo è quello di insegnare a gestire il tempo in modo diverso, considerandolo come un alleato e non come un nemico.

Il metodo prende il nome dai classici timer da cucina a forma di pomodoro, quelli che usavano le nostre mamme e nonne per tenere sotto controllo le loro ricette. Il principio di applicazione della tecnica del pomodoro è molto semplice e si sviluppa in 5 fasi:

 

  • Individua le attività da completare in giornata;
  • Imposta il timer a 25 minuti;
  • Lavora suoi tuoi task fino al suono del timer;
  • Fai una pausa di 5 minuti;
  • Ogni quattro pomodori prenditi una pausa più lunga di 15-30 minuti

 

Facile, immediato ed efficace. Provare per credere.

Ma, in pratica, come ti può aiutare questo metodo? È presto detto.

Alcuni dei benefici principali della tecnica del pomodoro sono:

 

  • aumento della concentrazione e riduzione delle distrazioni;
  • rafforzamento della motivazione verso il raggiungimento degli obiettivi;
  • diminuzione dell’ansia da prestazione;
  • miglioramento della gestione di strumenti e risorse a disposizione.

Inoltre, per essere certo di riuscire a ottenere il massimo dall’applicazione di questo metodo, ci sono alcuni utili accorgimenti che puoi mettere in pratica.

 

3 consigli pratici

1. Occhio alle interruzioni

Inutile raccontarsi storie: le interruzioni fanno parte del processo, soprattutto le prime volte. Nella migliore delle ipotesi riuscirai ad arrivare a 10-15 minuti di attività continuativa, ma è improbabile che sarai in grado di terminare un ciclo completo senza distrazioni. Niente paura: fa parte del gioco.

Per gestire al meglio le interruzioni puoi fare due cose. Prima di tutto impara a dire “no”: a meno che tu non salvi vite umane, non ci sono email, telefonate, amici o parenti che tengano. Concentrati sul lavoro e posticipa il resto. Poi, per resistere alle tentazioni, metti nero su bianco ciò che ti distrae e torna al lavoro. In questo modo la distrazione sarà meno allettante e perderà il suo appeal.

 

2. “Solo altri 2 minuti”

All’inizio 25 minuti sembreranno un’eternità, ma dopo un po’ di allenamento avrai la sensazione che non ti bastino mai. Non cedere e resta nei tempi prestabiliti.

Prolungare un pomodoro innesca degli infernali meccanismi di compensazione che sono da evitare: “Ho lavorato per 35 minuti quindi posso fare una pausa di 15”, “Lavoro solo 20 minuti ma faccio una pausa di 2”, e così via finché non ci saranno più regole.

 

3. Prenditi delle pause intelligenti

Le pause sono una parte fondamentale del metodo del pomodoro e vanno utilizzate con criterio. Per non perdere il focus evita di controllare i messaggi sullo smartphone, le email personali e i social media, soprattutto durante le pause brevi.

Prendere un caffè, bere dell’acqua e fare stretching sono alcune delle attività migliori da fare nei minuti di stacco. In particolare, fare due passi e prendere una boccata d’aria fresca è estremamente utile per chi passa la maggior parte del tempo seduto a una scrivania. Quindi alzati ed esci! Ma fai in modo di tornare entro i tempi prestabiliti.

Il tempo è una risorsa chiave per diventare imprenditore di successo, e saperlo gestire al meglio è fondamentale per far crescere la tua azienda. Il metodo SBL ti fornisce tutti gli strumenti necessari per risolvere le criticità aziendali e ottimizzare i processi fino ad avere un’azienda che lavori per te e non viceversa: scopri di più e comincia subito a mettere a frutto le tue giornate.