Centro di costo: cos’è e a cosa serve

I centri di costo sono uno strumento molto utile per controllare le spese ed i budget delle diverse funzioni aziendali. Permettono di allocare costi ed esborsi con precisione, efficientando i processi decisionali e l’efficienza dell’intera impresa. Vediamo cos’è un centro di costo e perché organizzare la contabilità aziendale in questi termini può fare la differenza.

Partiamo da un presupposto: avere dei dati affidabili sui costi della propria azienda è fondamentale per prendere decisioni di business corrette. Evita di commettere errori di valutazione del fabbisogno finanziario e di allocazione delle risorse sempre scarse e funzionali a far crescere l’azienda. Come fare per avere una panoramica realistica e aggiornata della situazione? I centri di costo possono essere la soluzione.

Suddividere un’impresa in centri di costo sui quali allocare i budget di spesa, monitorandone periodicamente gli scostamenti rispetto agli accadimenti contabili è probabilmente il modo migliore per gestire in modo efficace l’azienda e ottimizzare al massimo le risorse almeno per tre motivi:

– permette di avere sotto controllo i costi e gli obiettivi economici rispetto a quelli di performance di ogni reparto dell’azienda ed i relativi scostamenti;

– aiuta a sviluppare il budget, in modo critico, supportato da dati oggettivi comparabili e supportando la previsione delle risorse reali di cui ha bisogno l’azienda;

– consente di introdurre tempestivamente delle azioni correttive volte a garantire gli obiettivi di profittabilità sia della divisione aziendale che dell’impresa complessiva.

 

Centro di costo: definizione e tipologie

Volendo dare una definizione, possiamo dire che, dal punto di vista contabile, un centro di costo è un reparto o un’unità organizzativa che genera una serie di costi per diverse nature di spesa. Entrando nello specifico, si possono individuare due tipologie di centri di costo:

Centri di servizi, che non partecipano direttamente alla produzione, ma contribuiscono al funzionamento del processo produttivo. Ad esempio gli uffici amministrativi o il reparto manutenzione di un’azienda.

Centri di produzione, che contribuiscono direttamente alla produzione e generalmente coincidono con i reparti produttivi.

Per capire meglio di cosa stiamo parlando può essere utile fare un esempio. Supponiamo di scomporre un’azienda, in modo molto semplice, sulla base delle mansioni svolte da ciascun dipartimento, probabilmente prendiamo l’organigramma aziendale.  All’interno di ciascuna area si aggregano una serie di costi che non solo riconducibili alla produzione, ma ci sono  tante altre funzioni di staff ed a supporto (fatturazione, stoccaggio prodotti, rapporti commerciali, ecc.), e ognuna di esse genera dei costi.

La PMI media, dunque, si presenta grossomodo con una suddivisione di questo tipo:

PRODUZIONE (prodotto 1, prodotto 2, prodotto 3)

AMMINISTRAZIONE/HR

AD/STAFF

MARKETING

COMMERCIALE

MAGAZZINO

Questi reparti non sono altro che centri di costo.

 

Perché ragionare per centri di costo

I centri di costo, come abbiamo visto, servono a darti una panoramica generale della situazione e ti permettono di avere dati certi su costi e relative uscite di ogni singolo comparto aziendale.

In un’impresa i costi non sono tutti uguali. Ci sono costi diretti, che sono facilmente individuabili e calcolabili, e costi indiretti, di cui è più complesso valutare l’incidenza ma hanno comunque un peso sulla gestione finanziaria complessiva. Ragionare per centri di costo e suddividere l’azienda con criterio ti aiuta a considerare tutti questi aspetti con precisione maggiore. Inoltre, nel momento in cui bisogna redigere o aggiornare un budget, i centri di costo sono utili per quantificare le risorse disponibili e fare previsioni per il futuro.

Non esiste una regola per suddividere l’azienda per centri di costo. Ogni realtà è differente e ha le proprie specificità di cui è opportuno tenere conto. In un’azienda meno strutturata la suddivisione sarà tendenzialmente più semplice e intuitiva, mentre nelle realtà più strutturate le cose si complicano. Le variabili da tenere in considerazione sono molte, ma per gestire la tua azienda in modo efficiente e farla crescere nel tempo servono strategia, pianificazione e metodo: scopri il Metodo Smart Business Lab e diventa un imprenditore di successo.